I bagni della palestra, Tresigallo, turismo culturale, Emilia Romagna, Italia, architettura razionalista, Edmondo Rossoni.

Tresigallo, una città ideale a pochi chilometri da Ferrara

Se sei a Ferrara non puoi perderti Tresigallo, una città ideale a pochi chilometri da Ferrara! Un interessantissimo esperimento architettonico, industriale e sociale partorito dalla mente stra-ordinaria di Edmondo Rossoni, personalità molto discussa della storia italiana del ‘900.

Ti ho incuriosito? Continua a leggere allora!

Il portale del cimitero, Tresigallo, turismo culturale, Emilia Romagna, Italia, architettura razionalista, Edmondo Rossoni.
Il portale del cimitero

Edmondo Rossoni nasce a Tresigallo nel 1884 da una famiglia umile. Fin da subito mostra una intelligenza brillante e trascorre volentieri il suo tempo immergendosi nella lettura.

Il parroco del paese comprende le potenzialità del bambino e fa di tutto perché possa continuare i suoi studi a Torino presso i Salesiani.

Al termine degli studi classici comincerà a lavorare come giornalista e si impegnerà come sindacalista per migliorare le condizioni di vita dei contadini.

Tresigallo, turismo culturale, Emilia Romagna, Italia, architettura razionalista, Edmondo Rossoni.
Tomba monumentale di Edmondo Rossoni a Tresigallo

Edmondo ha una grandissima capacità oratoria grazie alla quale riesce ad infiammare le masse. Questo, però, gli causerà diverse condanne che lo costringeranno alla fuga.

Egli scappa prima a Lugano, poi Nizza, Parigi ed infine anche in Brasile dove collabora con il giornale “Il Fanfulla”. Si tratta però solo di una breve pausa di tranquillità, perché dal Brasile verrà cacciato per attività sovversive.

Il suo obiettivo come sindacalista è l’ideale corporativo, dare la possibilità alle classi inferiori di unirsi per combattere la povertà nel rispetto dei loro diritti. 

Rossoni non si dimentica del suo paese natale e dei suoi ideali quando diventerà Ministro dell’Agricoltura e Foreste nel 1929. Tresigallo diventa un progetto pilota, il sogno di una società senza lotta di classe.

Immaginiamoci per un attimo Tresigallo agli inizi del ‘900: è un paese insalubre, umido, estremamente povero.

Percorrere i 25 km che lo dividono da Ferrara era un’impresa: soltanto 6 posti su una diligenza trainata da un cavallo due volte la settimana che in 3 ore e mezza conduceva al mercato. Una traversata!

Nel 1935 inizia, così, il progetto di trasformazione di Tresigallo da paesello di campagna a centro industriale moderno, sulla base di un progetto ardito e rivoluzionario. 

Tresigallo è la più grande città razionalista d’Italia, una città ideale e utopica come lo sono Sabbioneta e Crespi d’Adda, ma non ancora sito del Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Bar Roma, la bellezza dietro le crepe, Tresigallo, turismo culturale, Emilia Romagna, Italia, architettura razionalista, Edmondo Rossoni.
Bar Roma, la bellezza al di la dell’utilità.

La città, dunque, viene innanzitutto collegata a Ferrara tramite la Strada Rossonia che permette commerci più veloci e funzionali.

Il progetto sviluppa entrambi gli ambiti che costituiscono le parti fondamentali della vita dell’uomo, la vita privata e quellòa pubblica.

Idealmente la città è collegata da due assi che collegano rispettivamente la zona produttiva al cimitero e la chiesa alla Casa del Balilla, quindi il lavoro e il riposo, la formazione religiosa e quella fisico-politica.

La città ideale comprende il Teatro, dove Rossoni è riuscito, anche da Ministro, a portare l’opera lirica; la Casa del Ricamo, una scuola per ragazze madri per permettere loro un inserimento nel mondo del lavoro, la Palestra, i relativi bagni, e il Campo Sportivo.

Campo sportivo, Tresigallo, Tresigallo, turismo culturale, Emilia Romagna, Italia, architettura razionalista, Edmondo Rossoni.
Campo sportivo

La parte produttiva, poi, conta diverse aziende che sono diventate un esempio a livello nazionale: dall’azienda di produzione e trasformazione della canapa tessile, all’industria per la lavorazione dei prodotti d’allevamento.

Per fortuna molti degli edifici sono rimasti intatti nella loro forma originaria, forse proprio perché non sono ancora mai stati recuperati e restaurati.

Camminando per le strade di Tresigallo è come se le forme, strutture e le iscrizioni tipici dei  manifesti di epoca fascista caratterizzate da linee e volumi puliti ed eleganti avessero preso vita in edifici architettonici.

Il sito di Tresigallo è utilissimo per trovare ulteriori informazioni per organizzare al meglio la visita, tra cui anche alcuni itinerari sulle ciclabili.

Inotre ho trovato interessantissimo il docufilm “Tresigallo la città di Rossoni” di Marco Marighelli.

Tresigallo, turismo culturale, Emilia Romagna, Italia, architettura razionalista, Edmondo Rossoni.
Il cancello della tomba monumentale di Edmondo Rossoni

Sono assolutamente convinta che piccole realtà come questa, con un patrimonio storico-culturale così ricco, debbano essere assolutamente conosciute e valorizzate.

Concordi?? Allora condividi l’articolo sui tuoi profili social!

Lascia un commento