Sardegna, Parco Geominerario Sardegna, non solo spiagge, Villaggio minerario, Monte Narba, patrimonio culturale e geologico

Non solo spiagge, alla scoperta della Sardegna insolita.

Grazie a Raffaella Spanedda (@raffaellaspanedda su Facebook) per il bellissimo articolo e le fotografie  splendide! Di Raffaella amo lo sguardo poetico e attento con cui osserva la sua amata Sardegna, cercando luoghi affascinanti per la loro storia.

Questo post è la perfetta spiegazione per quello che intendo con il mio slogan “Ascolta i luoghi”!

Sardegna non significa solo spiagge e mare impareggiabile ma anche un incredibile patrimonio storico e culturale. Ha inoltre un gran numero di miniere abbandonate. A Monte Narba, San Vito (CA) potete camminare nel villaggio minerario abbandonato immaginandovi la vita che ci si poteva svolgere.

Sardegna, Parco Geominerario Sardegna, non solo spiagge, Villaggio minerario, Monte Narba, patrimonio culturale e geologico
Villaggio minerario Monte Narba esterno

Davanti a me soltanto ruderi: edifici pericolanti, feriti dal tempo e dalle stagioni, scoloriti in un tono sabbia uniforme che li rende quasi anonimi. Eppure…

Eppure tanto tempo fa questo luogo brulicava di vita: novecento operai lavoravano nella miniera di argento e piombo di Monte Narba. Il villaggio ospitava loro e le loro famiglie, e anche i dirigenti della Società Lanusei, titolare della concessione.

Il lavoro in miniera era durissimo: quattordici diverse gallerie scendevano fino a 500 metri di profondità nel sottosuolo; i turni erano massacranti, la posizione scomoda, il pericolo era un compagno che non abbandonava mai. 

Eppure i minatori si sentivano privilegiati, perché nel loro villaggio, da considerarsi una piccola città, avevano la corrente elettrica, l’ospedale, una falegnameria e persino una primitiva rete telefonica. 

Sardegna, Parco Geominerario Sardegna, non solo spiagge, Villaggio minerario, Monte Narba, patrimonio culturale e geologico
Villaggio minerario Monte Narba finestre

Tutte dotazioni impensabili in molte parti della Sardegna del 1864, dove la giornata di pastori e agricoltori era scandita dalle ore di luce regalate dalla natura e da qualche lampada a olio.

Per decenni la vita scorse regolare in questo villaggio, che venne poi scosso dallo scoppio della Grande Guerra; nel 1916 giunsero qui alcuni prigionieri austriaci: un maggiore e tutto il suo contingente. 

E proprio l’ufficiale regalò al villaggio di Monte Narba una perla di splendore e luminosità, uno scorcio dei saloni delle feste che nella sua patria ospitavano eleganti balli: affrescò con un bellissimo azzurro cielo e un vivace giallo ocra una sala della villa del direttore, chiamata Villa Madama.

Sardegna, Parco Geominerario Sardegna, non solo spiagge, Villaggio minerario, Monte Narba, patrimonio culturale e geologico
Villaggio minerario Monte Narba sala

Ma il filone minerario lentamente si esaurì, e il luogo venne definitivamente abbandonato nel 1935. Successivamente ospitò un’azienda agricola, come testimonia un vecchio trattore arrugginito e semisepolto all’interno di un grande edificio scoperchiato.

Muri e oggetti ci raccontano l’affascinante vita di un villaggio morto quasi un secolo fa; il sole che penetra da tetti sfondati e finestre prive di infissi restituisce vivacità di colori a un luogo solo apparentemente silente, ma che saprà parlare a chi vi entra con animo disposto ad ascoltare.

Il villaggio minerario abbandonato di Monte Narba si trova nel comune di San Vito, in provincia di Cagliari, nella Sardegna sud-orientale, lo si raggiunge agevolmente dal paese, ma è necessario percorrere un tratto di strada bianca.

Sardegna, Parco Geominerario Sardegna, non solo spiagge, Villaggio minerario, Monte Narba, patrimonio culturale e geologico
Villaggio minerario Monte Narba

E’ georeferenziato su Google Maps col nome Miniera di Monte Narba. 

Purtroppo non è tutelato da alcun progetto di riqualificazione, anzi con le precipitazioni sta finendo sempre più sepolto dai detriti. Il villaggio fa però parte del Parco Geominerario, Storico ed Ambientale della Sardegna, riconosciuto dall’UNESCO.

Del villaggio si parla nel volume “La miniera d’argento di Monte Narba, Storie e Ricordi” di S. Mezzolani e A. Simoncini, Cagliari 1989.

Ti è piaciuto questo articolo, condividilo subito!

13 Comments

    1. Chiara Rossi

      Thank you so much! Oh you really made my day!!!! I would be so pleased if you thought to share some of my posts with friends or colleagues, or sharing them on your social accounts! That would be simply grand and a great opportunity for me! Thank you so much!

    1. Chiara Rossi

      YES!!!!! So pleased to know you liked it!!!!! Are you interested in minor places??? Feel free to share the post with your friends who might like it! The more the better!!!!

Lascia un commento